Come effettuare un buon trattamento di riflessologia plantare

riflessologia plantareCome in ogni cosa, ci sono i trucchi, i suggerimenti da seguire e delle determinate cose che fanno in modo che tutto vada in un certo modo invece che in un altro. Anche per quanto riguarda la riflessologia plantare è così. Scopri come fare per effettuare un buon trattamento ogni singola volta!

Una buona seduta di riflessologia plantare ha molte qualità e può diventare una forza di guarigione incredibile se effettuata in maniera corretta. Poi può contribuire ad alleviare molti sintomi come il mal di testa, e problematiche come l’insonnia, la stanchezza cronica, il senso di vertigini… Inoltre, un buon trattamento può anche essere un grande aiuto per trattare la causa di molte malattie interne (come quelle del fegato, quelle renali, le malattie cardiache, l’alta pressione sanguigna, e praticamente qualsiasi patologia conosciuta dall’uomo).

Come puoi ben capire è molto importante effettuare correttamente un trattamento di riflessologia plantare, altrimenti non si raggiungeranno tutti gli effetti ed i risultati desiderati. Potrà anche essere una delle esperienze più piacevoli che il massaggiatore stesso potrà avere. Tutto questo però avverrà se verranno utilizzate le corrette tecniche e nel modo giusto. Potrà essere uno dei trattamenti più forti contro lo stress, ed anche un ottimo modo per terminare un massaggio completo del corpo.

Ma quali sono gli accorgimenti e suggerimenti per eseguire correttamente un trattamento di riflessologia plantare?

Vorrei condividere con te alcune basi per permetterti di effettuare sempre un buon massaggio terapeutico al piede.

Alcuni fondamenti sono  molto importanti da ricordare e sono sostanzialmente 4:

  1. Sembra scontato ma è importante che ogni massaggiatore si assicuri che le sue mani siano pulite e che le unghie siano tagliate prima di somministrare qualsiasi tipo di tecnica di massaggio.

 

  1. I piedi sono di solito un’area molto delicata e quindi è sempre opportuno evitare dei tocchi troppo leggeri. Il solletico non è affatto rilassante, perciò bisognerà sempre assicurarsi di premere o tenere i piedi saldamente.

 

  1. I piedi tendono ad essere molto dolenti in alcune parti. Quindi, durante un trattamento di riflessologia plantare bisognerà sempre assicurarsi di applicare la pressione in maniera dolce in quei punti e di evitare di scavare proprio nel punto dolorante. Premere ancora fermamente ma in un modo delicato è comunque una delle chiavi per una buona tecnica di massaggio del piede.

 

  1. Sarà necessario avviare il massaggio ai piedi massaggiando prima tutti gli angoli intorno alle caviglie. In questo modo si andranno ad allentare tutti i legamenti e i nervi che la attraversano, e si sta preparando il resto del piede per la pressione diretta che fa parte di ogni buon trattamento di riflessologia plantare o anche di Shiatsu.

 

Questi erano gli accorgimenti da non sottovalutare durante e prima di un trattamento. Adesso, ho intenzione di sottolineare alcune nozioni di base della riflessologia plantare, che non andrebbero mai dimenticate.

Innanzi tutto, per non commettere errori, è sempre importante tenere la mappa dei punti riflessi in un luogo in cui possa essere vista facilmente. Questo perché non sempre è possibile ricordare tutto, ma poterla osservare potrà attivare la nostra memoria visiva ed aiutarci in caso di dimenticanze.

L’intero corpo umano si riflette olograficamente sulla pianta del piede…

Il collo del piede, l’aspetto più mediale o medio, rappresenta la spina dorsale. Questo perché la colonna vertebrale è il centro del nostro corpo. Il fegato è situato sul lato destro del torace e dell’addome. Pertanto, la zona dei piedi che tratta il fegato è la parte laterale del piede destro.

La milza si trova sul lato sinistro delle nostre costole, sotto il nostro cuore. Pertanto è trattato l’aspetto esterno o laterale del piede sinistro. La testa si trova nelle dita dei piedi insieme a tutti gli organi sensoriali. La parte bassa della schiena, l’osso sacro, vescica, genitali e degli arti inferiori, si trovano verso il tallone. I reni sono situati nel centro della pianta del piede. Come vedi, in realtà, non è impossibile ricordare tutto se si fanno delle associazioni.

Ecco dei suggerimenti utili da tenere bene a mente durante l’esecuzione del trattamento di riflessologia plantare:

1.Quando si inizia a massaggiare la pianta del piede, dovrai ricordare sempre che i piedi sono estremamente delicati e che quindi la pressione dovrà essere adeguata. In caso contrario andrai a disturbare gli effetti rilassanti del massaggio di riflessologia plantare.

2.Utilizzare una lozione è essenziale per fornire il massimo comfort alla persona che si sottopone al massaggio, ma anche per darti modo di eseguire alcune delle tecniche di massaggio con molta più facilità.

3.Inizia sempre tenendo il piede, con il quale dovrai lavorare per primo, per il tendine di Achille, ma con la mano non dominante che si estende sul muscolo del polpaccio. In questo modo inizierai a creare il contatto con il paziente, fattore molto importante per iniziare correttamente ogni massaggio.

4.Durante il trattamento, il polso deve essere sempre rilassato ma anche fermo allo stesso tempo, proprio come il pollice che si utilizza per effettuare le digitopressioni.

5.Tutta la forza che si utilizza per premere sul piede dovrebbe venire dal nostro peso corporeo e non solo dal pollice. Questo potrebbe provocare una lesione al pollice e/o al polso del massaggiatore. Inoltre, la persona che riceve il massaggio di riflessologia plantare, potrebbe non beneficiare dal trattamento. Questa sarà dovuto all’utilizzo della tecnica impropria.

6.Come qualsiasi altro tipo di massaggio, un buon massaggio di riflessologia plantare deve essere eseguito in un certo modo: il professionista dovrebbe essere rilassato e non agitato o nervoso.

8.E’ importante che l’energia del massaggiatore vada ad indirizzarsi nei piedi del paziente. Questo può assolutamente aumentare l’efficacia della tecnica di massaggio utilizzata nel trattamento.

In conclusione, vorrei dire che uno degli errori più comuni che si possono fare durante una seduta di riflessologia plantare è quello di  metterci troppa forza e troppo fretta: questo può anche causare dolore e fastidio al paziente.

La chiave di ogni buon trattamento è sempre quella di fare in modo che tutta la situazione, così come i movimenti e le tecniche usate, risultino rilassanti, in modo che sia una terapia antistress e non stressante sia per il massaggiatore che per il ricevente.

Ti potrebbero anche interessare:

Taggato con: ,
Pubblicato in Riflessologia Plantare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Accedi adesso ai primi video dimostrativi!

Rispetto la tua privacy e il tuo nome non sarà mai ceduto a terze parti ! Se riceverai delle email di aggiornamento conterranno sempre un link da cui potrai cancellarti con un semplice click !

Informativa sulla Privacy

Tipi Di Massaggio

Scopri i tipi di massaggio che puoi imparare.

Facebook