Che cosa si dovrebbe sapere prima di un massaggio in gravidanza

massaggio in gravidanzaOgni terapia di massaggio ha le sue caratteristiche. Quando effettuiamo o ci sottoponiamo ad un qualsiasi trattamento, ci sono sicuramente delle cose da sapere e dei fattori da non sottovalutare. Questo ci permette sempre di avere una maggiore consapevolezza, stare più rilassati, e beneficiare al massimo degli effetti della manipolazione. Che cosa dovremmo sapere riguardo  al massaggio in gravidanza?

Partiamo dalle basi…

Il massaggio in gravidanza è quella terapia specificamente pensata per le esigenze delle madri in attesa. È anche chiamato “massaggio prenatale”.

Questo trattamento si differenzia dagli altri in molti modi. Il corpo di ogni madre deve innanzi tutto essere correttamente posizionato e sostenuto durante il massaggio, con cuscini e imbottiture apposite. Il corretto posizionamento garantisce il comfort e sicurezza per la madre e il bambino. Inoltre, non è possibile utilizzare alcune tecniche in queste situazioni, non è possibile manipolare i tessuti più profondi, ed alcune zone del corpo devono essere evitate durante la gravidanza.

Solitamente viene allestito il lettino da massaggio in modo da far mettere la donna in posizione semi-sdraiata. Questo non è solo davvero confortevole, ma è molto sicuro per il bambino. Inoltre, la madre viene fatta girare su un lato, e poi sull’altro, per andare a lavorare sulla schiena e sui fianchi.

L’impostazione della stanza per un massaggio in gravidanza è molto simile a quella per tutti gli altri trattamenti. Lo stesso vale per i lettini utilizzati, di cui sicuramente verrà cambiata l’inclinazione o verranno aggiunti altri cuscini o imbottiture. Potrebbe essere messa della musica soft di sottofondo, per aiutare la donna a rilassarsi. Alcuni terapeuti potranno scegliere di mettere un sottofondo con il battito cardiaco di un bambino, alcuni utilizzeranno anche delle candele per impostare anche lo stato d’animo della donna e/o per utilizzare laromaterapia (anche se ad alcune donne potrebbe far venire la nausea).

Molte mamme scelgono di togliersi tutti i vestiti, anche se non vengono mai scoperte completamente. Alcune scelgono di continuare ad indossare la biancheria intima. Qualunque cosa si scelga di indossare o rimuovere è completamente decisa solo a livello di comfort della donna.

Quali sono i benefici del massaggio in gravidanza?

Questo trattamento, anche se il massaggiatore non va a lavorare in profondità e salta alcune parti del corpo, è davvero molto efficiente in quanto è in grado di donare un benessere generale alla donna. In più è stato confermato che è in grado di ridurre lo stress, di diminuire il gonfiore alle braccia e alle gambe, e di alleviare dolori muscolari e articolari.

Si tratta di una terapia complementare che ormai è diventata popolare durante la gravidanza, soprattutto per risolvere il mal di schiena, in quanto le scelte per alleviare il dolore, come i farmaci, sono spesso limitate. Anche in questo caso, il tocco umano può essere davvero di conforto e fornire un sostegno emotivo durante la gestazione. Perciò è anche in grado di ridurre l’ansia e la depressione.

Chi può effettuare il massaggio in gravidanza?

Ogni massaggiatore può farlo, ma deve prima effettuare il corso. Ciò significa che il terapeuta deve avere  una formazione specifica a riguardo, in modo da sapere cosa fare e cosa è sicuro per la madre e il bambino.

Le precauzioni

Molti massaggiatori non raccomandano il massaggio durante il primo trimestre. Inoltre, le donne con determinate condizioni di salute, non possono essere in grado di sottoporsi a questi trattamenti. Perciò, è sempre opportuno consultare il medico.

Ci possono essere alcune condizioni che possono o non possono essere correlati alla gravidanza, ma che possono precludere questo massaggio o alcuni tipi di massaggio dalle possibili scelte della futura mamma. Questo può includere le donne a rischio di parto pretermine, le donne con coaguli di sangue o disturbi della coagulazione, e/o con altre problematiche.

Per questi motivi, molti terapeuti decidono di tutelarsi chiedendo una comunicazione scritta dal medico o dall’ostetrica della neomamma,  prima di effettuare la terapia di massaggio durante la gravidanza. Ad ogni modo, questi trattamenti non sono mai stati associati ad un aumento del rischio di aborto spontaneo, o all’aborto stesso.

 I vantaggi

Il massaggio in gravidanza è capace di tranquillizzare, rilassare e ridurre lo stress della donna incinta. Più specificatamente, è in grado di donare benessere a livello psico-fisico. Perciò procura anche sollievo da crampi muscolari, spasmi, dolore miofasciale  e in particolare nella parte bassa della schiena, nel collo, ai fianchi e alle gambe. In più è capace di stimolare la circolazione sanguigna e linfatica, riducendo conseguentemente il gonfiore degli arti.

Questo trattamento è anche in grado di ridurre il dolore del travaglio, di migliorare la flessibilità della pelle e dei tessuti sottostanti. Fornisce anche il supporto fisico ed emotivo utile durante la maternità.

Il massaggio è utile per quasi tutte le madri. A volte anche le donne che aspettano dei gemelli possono trarre grandi vantaggi da questi trattamenti specifici.

Il consiglio degli esperti

Un massaggio può essere utile anche per le donne incinta che lavorano. Perciò il partner o qualche persona vicina alla donna, potrebbe imparare le tecniche, ed effettuare il trattamento alla neomamma, senza effettuare una pressione troppo forte e senza toccare la pancia.

Infatti è una grande idea portare con sé il proprio partner o un amico ad assistere alla sessione di massaggio. Ogni terapeuta professionista incoraggerà questo, e  mostrerà a questa persona come poter aiutare la donna. Inoltre spiegherà anche perché alcune tecniche sono a rischio. Queste sessioni casalinghe sono di valore soprattutto nel periodo in cui la mamma va ancora a lavorare.

Anche il massaggio post-partum è consigliato, in quanto è progettato per contribuire a ripristinare il corpo al suo stato pre-gravidanza. Inoltre continua anche ad affrontare e ridurre lo stress conseguente al prendersi cura di un neonato. Grazie a questi trattamenti si può anche accelerare il recupero portando sollievo per quanto riguarda i dolori muscolari, e può aiutare la madre a rilassarsi più facilmente.

Dopo il parto, alcuni massaggiatori potranno anche provvedere ad effettuare dei massaggi addominali che aiuteranno a riportare l’utero alla normalità e a ridurre il tessuto cicatriziale sottocutaneo. Questo trattamento può essere dato già nelle prime 24 ore dopo il parto, se naturale, ma solo con il consenso scritto del proprio medico o dell’ostetrica.

Come puoi ben vedere, il massaggio può avere molti vantaggi per madri e bambini, sia durante che dopo la gestazione.

Ti potrebbero anche interessare:

Taggato con: ,
Pubblicato in Massaggio in Gravidanza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Accedi adesso ai primi video dimostrativi!

Rispetto la tua privacy e il tuo nome non sarà mai ceduto a terze parti ! Se riceverai delle email di aggiornamento conterranno sempre un link da cui potrai cancellarti con un semplice click !

Informativa sulla Privacy

Tipi Di Massaggio

Scopri i tipi di massaggio che puoi imparare.

Facebook